Grecia

Comprare casa in Grecia - Acquistare un immobile in Grecia



 

Sei qui: Grecia >

Comprare casa in Grecia - Acquistare un immobile in Grecia

Sarà per il clima mite, per la cultura millenaria, per il mare, per la gente ma la Grecia, specialmente in estate, è un vero e proprio cult tra i viaggiatori in cerca di lavoro stagionale. Sono in molti a sognare di acquistare un immobile in Grecia, una casa dei cavalieri a Rodi, o una più modesta casetta bianca a ridosso del mare nelle Cicladi. Molti lo hanno fatto davvero, soprattutto inglesi, che attratti dalla bellezza della natura, dal buon vivere, dagli echi della storia e non ultimo, dal costo ridotto della vita, hanno comprato casa per le vacanze, per viverci o per investimento.

Gli stranieri non potevano possedere una proprietà in Grecia fino al 1990 per cui il mercato è relativamente giovane, di certo è giovani in confronto a Italia, Spagna e Francia, le mete più desiderate.  

Oggi per i cittadini dell'Unione Europea non ci sono restrizioni per l'acquisto di immobili. In alcuni luoghi di confine può essere richiesto il permesso delle autorità locali ma questo è concesso automaticamente, anche se s'impiega del tempo per averlo.  

Di seguito vi daremo le informazioni utili per scegliere la proprietà, valutare vantaggi e svantaggi dell'acquisto, rivolgervi a qualcuno in loco per le formalità burocratiche.

  1. Comprare casa in Grecia, vantaggi svantaggi

  2. Tipologia di immobili in Grecia

  3. Costo degli immobili in Grecia

  4. Costi e spese legate all'acquisto di una casa

1. Tra i molti vantaggi di avere una casa in Grecia, vi indichiamo:
- il clima, sole e temperature fantastiche da marzo a novembre;
- la Grecia è una delle zone meno inquinate del mondo;
- ottimo rapporto prezzo/qualità;

- la Grecia è facile e relativamente economica da raggiungere; 
- buone possibilità di affitto della proprietà nei mesi estivi e primaverili;

- buoni servizi di intermediazione e assistenza all'acquisto della casa in loco;

- costo della vita ragionevole (- 25% - 50% a seconda della zona di provenienza), ottima cucina greca, ottimo vino;
- stile di vita locale rilassato e rilassante, ottima qualità della vita; 
- ospitalità e cordialità della popolazione greca.

Tra i non molti svantaggi:

- alti costi associati all'acquisto della proprietà;

- costi inaspettati relativi alla ristrutturazione di un immobile;

- è rischioso acquistare proprietà con debiti e rinunciare a farsi consigliare a livello legale;

-  affollamento estivo nei periodi di punta nelle località turistiche più famose;
- traffico e inquinamento nelle maggiori città;

- carenza di acqua in alcune regioni durante l'estate;
-  spese per raggiungere la Grecia, se abitate in zone che non offrono collegamenti con la Grecia a basso costo.

Il primo consiglio che possiamo darvi se intendete acquistare un appartamento in Grecia o una casa, è quello di comprare libri e riviste specializzate in materia (quasi sempre sono in inglese) e visitare le fiere di settore in modo da acquisire quante più informazioni possibili ed evitare gli errori più frequenti.

2. Tipologia di immobili in Grecia

Ci sono principalmente 4 categorie di immobili da poter acquistare per fare un investimento in Grecia:
- una casa per le vacanze che può fornirvi un reddito in diversi modi (innanzitutto fornendovi alloggio gratuitamente durante le vacanze, aumentando il suo valore nel corso del tempo e anche attraverso l'affitto ad altre persone amici, conoscenti, clienti);

- una casa come investimento per i vostri figli o genitori, il che significa comprare una casa oggi e aspettare di guadagnare con l'aumento del suo valore, nel frattempo la casa può essere anche affittata;

- un immobile commerciale che può essere un bed and breakfast, una locanda un negozio o un ufficio;

-  una casa che sia il vostro nido dove vivere per una parte dell'anno, una volta che sarete andati in pensione, per sempre.


Un investimento in Grecia dovrebbe avere almeno come riferimento il medio termine, 10-15 anni. Valutate anche che dovrete pagare le tasse sul reddito se la proprietà viene affittata e che in caso di vendita perderete circa il 15% nei costi di vendita stessi. 

3. Costo degli immobili in Grecia

I compratori di case in Grecia si sono concentrati soprattutto sulle mete più famose, in particolare Corfù, Creta, Rodi e il Peloponneso. I prezzi variano di molto a seconda del luogo che si sceglie: si passa da vecchi appartamenti o vecchie case a 40.000 euro, ad appartamenti moderni sui 60.000,  dalle case singole sui 150.000 alle ville con terreno e piscina a non meno di 300.000 e ovviamente per i più facoltosi non mancano le splendide ville da milioni di euro.

I costi variano a seconda del luogo e del fatto che la casa sia nuova o da ristrutturare. Atene è molto cara. I nuovi appartamenti sulle isole hanno all'incirca questi costi:

1 camera da 70.000 euro

2 camere da 100.000 euro

3 camere da 150.000 euro

Case all'interno di villaggi da 50.000 a 200.000
Case di campagna ristrutturate da 160.000 a 300.000
Case di pietra da 100.000 a oltre 500.000

Le vecchie case di pietra sono molto comuni in diverse zone, in particolare a Creta ne potrete trovare a partire da 50.000 euro da ristrutturare. I costi di ristrutturazione quantificateli nel doppio del costo di acquisto in questo caso.

Ci sono controlli molto stretti (specialmente sulle coste e nelle campagne) per le ristrutturazioni in modo da mantenere le caratteristiche architettoniche originali e l'armonia del contesto. Ristrutturare come si deve spesso è costoso. I vincoli previsti devono essere assolutamente rispettati altrimenti s'incorre subito, e facilmente, nelle sanzioni.
I prezzi sono più alti ad Atene, nelle isole più famose, nelle immediate vicinanze del mare.

Nei paesi le vecchie case hanno piccole dimensioni, 50 massimo 75mq.   

I prezzi tendono a essere stabili e non fluttuano molto, specialmente nelle zone rurali.

I compratori maggiori sono inglesi, tedeschi e scandinavi, a cui in anni recenti si sono aggiunti russi e compratori dell'Europa dell'est. Gli inglesi preferiscono le isole della Grecia e il Peloponneso, i tedeschi la Grecia continentale. Talvolta agli stranieri gli agenti tendono a voler vendere a prezzi più alti, ma è sufficiente comparare i prezzi locali guardando sui giornali, su internet e chiedendo, per tutelarsi e scegliere il giusto intermediario. I prezzi in inverno tendono a essere più bassi di quelli pubblicizzati in estate. L'inverno è perciò il periodo migliore per cercare e comprare casa in Grecia.

Valutate almeno 10 proprietà prima di decidere e comparate i prezzi a metro quadro escludendo terrazza, patio ecc. che devono computarsi separatamente. Se avete dubbi sulle dimensioni delle stanze, misuratele voi stessi. Il posto macchina non è quasi mai compreso e tenete conto che in estate il problema del parcheggio può diventare un incubo. I palazzi moderni hanno garage sotterranei che vengono spesso venduti separatamente. Le ville possiedono il loro garage e talvolta un porticciolo privato.

4. Costi e spese legati all'acquisto di una casa

Le spese e i costi da pagare quando si acquista un immobile in Grecia variano dal 10% al 15% del valore dell'immobile, una percentuale molto alta se comparata a altri paesi.


In particolare vi ricordiamo:

Tassa sul valore accertato dell'immobile antikimeniki acsia (valore inferiore al prezzo pagato). Tale valore viene calcolato dalle autorità locali sulla base delle caratteristiche dell'immobile (ubicazione, dimensioni ecc.). E' questo il valore dichiarato nel contratto di acquisto finale. 
In alcune zone rurali si può negoziare su tale valore ma di solito si tratta di un valore fissato. Chiedete conferma per iscritto sull'entità del valore accertato. 
La dichiarazione di un valore inferiore a quello accertato può comportare sanzioni e problemi se si vuole rivendere l'immobile. 

Tassa d'acquisto o di trasferimento: è la più rilevante, progressiva a seconda del valore accertato dell'immobile (7% sui primi 15.000 euro, 9% sulla somma rimanente). Se l'area dove si trova la casa è situata in un'area coperta dal servizio di protezione contro gli incendi le percentuali sono il 9% sui primi 15.000 euro e 11% sulla parte rimanente. Questa tassa deve essere pagata prima del contratto di acquisto definitivo e il notaio richiede pertanto la prova di pagamento prima di autorizzare la vendita. 

Imposta sul valore aggiunto (IVA)
Sono soggette le nuove costruzioni la cui licenza edilizia sia stata rilasciata dal gennaio 2005. Imposta del 18%. 

Tassa del registro immobiliare

Percentuale tra lo 0.3% e lo 0.5% del valore accertato a cui si aggiunge una piccola somma per certificati e bolli vari. 

Costo del Notaio

Il costo per la redazione del contratto e la veste di pubblico ufficiale nell'atto di acquisto è solitamente tra l'1% e il 2% del valore accertato. 

Costi legali

Circa l'1% del valore accertato. Deve essere messo per iscritto. L'assistenza legale è facoltativa ma fortemente raccomandata. Semmai impiegate un po' del vostro tempo per trovare un buon avvocato.

Tassa comunale

E' il 3% della tassa per il trasferimento della proprietà e viene pagata presso il locale municipio per i servizi pubblici di cui la casa benefica. Anche questa tassa viene pagata insieme alla tassa d'acquisto. 


Spese per la consulenza di un esperto circa la valutazione della casa

L'entità di tali spese dipende dal tipo di assistenza, si parte dal 250 euro.

Provvigione all'agente

Dal 2 al 5% del prezzo di acquisto. In genere entrambe le parti pagano l'agenzia in parti eguali. Talvolta paga solo il compratore. E' un costo su cui si può trattare. 

Tasse sui servizi di utilità
In caso di nuovo immobile dovrete pagare i vari allacci (elettricità, gas, acqua, istallazione dei contatori ecc.). Fate mettere per iscritto anche questi costi. 

 

Seguici sulla nostra pagina facebook:

Copyright © Grecia.cc