Grecia

Naxos,  Isola di Naxos

 


 

Advertisement
 

Grecia Grecia espanol

Scheda riassuntiva sulla Grecia

Visitare

Sistemazioni e alloggi

° Ostelli in Grecia

° Hotel in Grecia

° Campeggi in Grecia

Geografia-Economia-Clima

° Divisione Amministrativa, Regioni

° Geografia

° Economia

° Mappa della Grecia

Storia-Cultura-Tradizioni

° Storia della Grecia

° La popolazione Greca

° Lingua greca

° Letteratura Greca antica

° Arte antica Greca

° Religione dell'antica Grecia

° Chiesa Ortodossa Greca

° La bandiera Greca

° Le danze Greche

° Il sistema scolastico greco

° L'alfabeto Greco

° La cucina Greca

° Natale in Grecia

° Approfondimenti

Trasporti

° Mappa ferroviaria della Grecia

° Mappa trasporti marittimi della Grecia

° Raggiungere la Grecia

° Traghetti per la Grecia

Lavoro, casa, affari

° Lavorare in Grecia

° Comprare una casa

 

Scrivici Scrivici per osservazioni o altro

°

Sei qui: Grecia > Isole della Grecia > Cicladi > Naxos

Naxos,  Isola di Naxos

 

 

Naxos

Naxos

Mappa di Naxos

Ostelli Naxos

Ostelli Isola di Naxos

Hotel Naxos

Hotel Naxos Chora

Cicladi

Mappa isole Cicladi

 

 

 

L'isola di Naxos è la più grande e la più verde delle isole Cicladi, famosa per i chilometri di spiagge bianche, per le baie e i tesori di bizantini. Qualcuno dice che Naxos è come "una miniatura delle isole Hawaii" e oltre a godervi le spiagge, un viaggio nell'altipiano di Tragéa, nel sud est dell'isola, vi consentirà di ammirare al meglio la bellezza di questa terra verde e lussureggiante. Naxos produce a livello agricolo praticamente di tutto, grano, cereali, olio, vino, frutta e verdura. Il clima è fantastico con 14/18 gradi in inverno e 27/ 33 in estate.

La costa si estende quasi per 150 km e l'entroterra offre vallate fresche per chi vuole fuggire dalla calura estiva. Da aprile a giugno qui è tutta un'esplosione di colori e profumi. Molti villaggi costellano il paesaggio e numerosi sono i monasteri bizantini e le chiese. I resti del passato sono sparsi ovunque, con rovine che risalgono a oltre 2500 anni fa, mosaici e templi.

 

Naxos è stata nel corso della storia una vera potenza in mare, conquistando presidi in Sicilia e nelle isole ioniche. L'isola fu veneziana e passò poi alla Grecia con il resto delle Cicladi dopo la rivolta contro i turchi.

NaxosOggi Naxos mantiene lo stile architettonico tipico delle Cicladi.  Il castello di Chora, il capoluogo, domina la città e vale davvero una visita, con il labirinto bianco di stradine a volta e le dimore veneziane. Questo castello veneziano ha forma pentagonale e risale al 1200 ed è davvero ben conservato. Intorno al castello sorgono alti e bei palazzi che formano le mura protettive della fortezza. Alcune case sono ancora abitate da discendenti di nobili famiglie italiane. Da visitare all'interno la residenza della famiglia veneziana Rocca-Barozzi, restaurata e adibita a museo (con stoffe, sete, pizzi, lumi a olio e altri oggetti del tempo).

Da non perdere una visita al monte Zas, il più alto delle Cicladi. In circa 3 ore si arriva sulla cima a circa 1000 metri di altezza. La vista è bellissima e talvolta, nelle giornate terse,  si estende lontanissimo.

 

Tra le spiagge, le più belle sono Aghia Anna e Kastraki, con sabbia fine e acque cristalline come quelle tropicali. Sulla costa settentrionale, la costa più selvaggia, bellissimi i fondali della baia di Abramo. La meta preferita dei surfisti è invece la baia di Mikri Vigla, dove  il vento soffia costante.


Per lo shopping a Naxos, uno degli acquisti migliori da fare è il kitron, un liquore locale estratto dalle foglie del limone. Per acquistare queste e altre specialità potete visitare sul lungomare del capoluogo "Promponas". Se poi cercate ricami, merli, tessuti tradizionali l'indirizzo giusto è quello della "Cooperativa delle donne". Si trova nel centro di Apeiranthos (Apeirados), un bel villaggio a 6 km da Filoti, con strade lastricate in marmo di Naxos dalle quali si gode un'ottima vista sulle colline coltivate a vite e ulivo. La cooperativa delle donne è proprio qui ed offre a prezzi ragionevoli prodotti artigianali fatti a mano dalle donne del luogo, alcuni addirittura realizzati con il telaio manuale tradizionale che si chiama krevataria.


 

Advertisement

Copyright © Grecia.cc