Grecia

 Isola di Patmos

 


   


Scheda riassuntiva sulla Grecia

Visitare

Sistemazioni e alloggi

° Ostelli in Grecia

° Hotel in Grecia

° Campeggi in Grecia

Geografia-Economia-Clima

° Divisione Amministrativa, Regioni

° Geografia

° Economia

° Mappa della Grecia

Storia-Cultura-Tradizioni

° Storia della Grecia

° La popolazione Greca

° Lingua greca

° Letteratura Greca antica

° Arte antica Greca

° Religione dell'antica Grecia

° Chiesa Ortodossa Greca

° La bandiera Greca

° Le danze Greche

° Il sistema scolastico greco

° L'alfabeto Greco

° La cucina Greca

° Natale in Grecia

° Approfondimenti

Trasporti

° Mappa ferroviaria della Grecia

° Mappa trasporti marittimi della Grecia

° Raggiungere la Grecia

° Traghetti per la Grecia

Lavoro, casa, affari

° Lavorare in Grecia

° Comprare una casa

 

Scrivici Scrivici per osservazioni o altro

 Isola di Patmos

Sei qui: Grecia > Isole della Grecia > Dodecaneso > Isola di Patmos

Mappa Patmos  Dodecaneso Mappa del Dodecaneso

 

Patmos  è un'isola vulcanica e arida, terra resa sacra dalla santa presenza di San Giovanni Evangelista che, perseguitato intorno all’anno 95 d.c. dall’imperatore Domiziano, vi trascorse un lunghissimo periodo d’esilio durante il quale tradizione vuole abbia scritto l’Apocalisse all’interno di una grotta: “Io, Giovanni, vostro fratello e compagno nella tribolazione, mi trovavo sull’isola chiamata Patmos a causa della parola di Dio e della testimonianza resa a Gesù”.


Quest’isola rocciosa è stata ribattezzata la “Gerusalemme dell’Egeo” ed è divenuta ben presto simbolo della cristianità, meta continua dei pellegrinaggi dei fedeli che da ogni parte del mondo giungono a visitare i  luoghi sacri che accolsero i passi di Giovanni Evangelista.


Quest’isola, piccola e poco abitata, pregiatissima miniatura cullata dal mare, lontana dal caos e dalla confusione, ha il merito di saper unire al gusto del sacro anche il diletto delle bellezze più terrene che trionfano nell’azzurro limpido delle chiare acque, nei contorni di un paesaggio ancora puro e naturale, nei numerosi bar e ristoranti presso i quali potrete trovare ristoro dopo una lunga passeggiata o nei caratteristici negozi di souvenir pieni di oggetti tipici delle tradizioni locali che renderanno le vostre serate vivaci e animate.


Il porto principale è Skala, ottimo punto di partenza per visitare le numerose spiagge che affollano l’isola come stelle sulla volta celeste: l’affascinante Grikos, la dolce Petra racchiusa tra i potenti scogli che le danno il nome, l’alberata Kambos, Agriolivadi, Vaghia e come non citare Psili ammos, spiaggia di sabbia finissima.

Luoghi da visitare dell'isola di Patmos
A poco distanza da Skala, fiancheggiata da alberi e custodita come perla nel verde, si trova la “grotta dell’Apocalisse”: un monaco vi accompagnerà all’interno di queste mura intrise di santità dove la tradizione vuole che Giovanni Evangelista, l ‘apostolo prediletto di Gesù, guidato dalla visione del fuoco e dello zolfo, scrisse l’Apocalisse dopo aver udito la voce divina.

Una piccola stradina da Skala vi condurrà a Chora: le sue casette bianco candido e gli strettissimi vicoli vi daranno la sensazione di essere prigionieri ben felici in un labirinto tutto da scoprire alla ricerca delle bellezza che il paesaggio regala.
E’ qui che potrete ammirare il “Monastero di San Giovanni Evangelista”, fondato da San Chistodoulos, che domina dall’alto la Chora ed è stato realizzato in modo tale da essere visibile da ogni parte dell’isola.
In realtà più che un semplice monastero si tratta di una vera e propria fortezza, ingentilita architettonicamente dalla presenza di ampi cortili e suggestive scalinate, impreziosita culturalmente dalla presenza di un Museo ecclesiastico che ospita icone,gioielli e oggetti sacri e da una ricchissima biblioteca che conserva manoscritti medioevali di assoluto valore storico.

La grotta dell’Apocalisse ed il Monastero di San Giovanni Evangelista sono stati dichiarati dall’Unesco patrimonio mondiale dell’umanità.


Se vi è possibile, recatevi a Patmos in occasione della Pasqua ortodossa così da poter assistere alle imponenti cerimonie e processioni di cui l’isola diventa teatro.
Segnaliamo con particolare interesse la cerimonia del Niptiras, rievocazione cristiana di altissimo significato: gli abitanti dell’isola affollano la piazza di Chora al centro della quale è collocato il niptiras, lavabo sacro dove un sacerdote, che sta a simboleggiare il Cristo, lava i piedi a dodici monaci nel ricordo della lavanda dei piedi che Cristo fece ai suoi discepoli poco prima della crocifissione, dando così vita ad un rito rievocativo dal fortissimo valore spirituale che ogni anno rivive nella suggestiva piazza di Chora, ornata per l’occasione da verdi palme e colorata dai fiori più belli.

Patmos, con i suoi luoghi sacri, le altrettante bellezze naturali ed un mare turchese dove potrete pescare sogni, è la meta ideale di quanti sono alla ricerca di una vacanza rilassante e capace di regalare non uno ma tanti sapori.

Hotel consigliato
Petra Hotel: incantevole hotel con un panorama mozzafiato

Numeri Utili
Taxi: 0030.2247.031.225
Monastero: 0030.2247.031.398
Polizia: 0030.2247.031.303


Articolo di F. Ceci


 

Copyright © Grecia.cc