Grecia

Isole ioniche, Eptaneso

 


 

Advertisement
 

Scheda riassuntiva sulla Grecia

Visitare

Sistemazioni e alloggi

° Ostelli in Grecia

° Hotel in Grecia

° Campeggi in Grecia

Geografia-Economia-Clima

° Divisione Amministrativa, Regioni

° Geografia

° Economia

° Mappa della Grecia

Storia-Cultura-Tradizioni

° Storia della Grecia

° La popolazione Greca

° Lingua greca

° Letteratura Greca antica

° Arte antica Greca

° Religione dell'antica Grecia

° Chiesa Ortodossa Greca

° La bandiera Greca

° Le danze Greche

° Il sistema scolastico greco

° L'alfabeto Greco

° La cucina Greca

° Natale in Grecia

° Approfondimenti

Trasporti

° Mappa ferroviaria della Grecia

° Mappa trasporti marittimi della Grecia

° Raggiungere la Grecia

° Traghetti per la Grecia

Lavoro, casa, affari

° Lavorare in Grecia

° Comprare una casa

 

Scrivici Scrivici per osservazioni o altro

Sei qui: Grecia > Isole della Grecia > Isole ioniche

Isole ioniche

°  Mappa isole Ioniche

 

 

 

 

 

 

 

 

Le Isole Ioniche o Eptaneso sono un arcipelago idilliaco della Grecia e si trovano nel Mar Ionio. Fatta eccezione per alcune località che hanno optato per il turismo di massa, soprattutto rivolgendosi ai giovani, per la gran parte queste isole sono tranquille e rilassanti.

 

Le isole maggiori sono:

Corfù

Paxos 

Leucade - Lefkáda

Cefalonia

Itaca

Zacinto - Zante

Citera

Tra le minori vi sono Meganissi, Antipaxí (chiamata anche Antipasso o Antipaxo), Anticitera (chiamata anche Cerigotto o Antikythera) e Elafonissos.

 

Sono isole verdi e fertili, punteggiate di vigneti e cedri, hanno montagne e spiagge di sabbia bianca, acqua di mare trasparente, aromi di fiori nell'aria, monasteri arroccati ma anche campanili in stile veneziano e uliveti a perdita d'occhio.

In primavera lo spettacolo naturale delle isole ioniche è arricchito dalle fioriture: migliaia di fiori profumati diffondono il loro aroma, tanto che l' isola di Zacinto è stata chiamata da alcuni "Il fiore del Levante" per i fiori e il clima mite.

Venezia dominò su queste isole per i quattro secoli plasmando alcune città dell'arcipelago (Corfù, Argostoli, Lefkáda e Zante) con la splendida architettura veneziana. Sempre ai veneziani di deve l'introduzione nelle isole dell'olivo. Si dice che l'olio d'oliva migliore della Grecia sia prodotto nella piccola isola di Paxi.

Ogni isola ha una propria cultura, proprie tradizioni, peculiarità gastronomiche, feste. Da non perdere le specialità locali tra cui il soffrito, un buonissimo piatto a base di vitello, e per gli amanti del pesce, un piatto buonissimo e piccante, il bourdetto. A Cefalonia non mancate di assaggiare il miele e le praline alle mandorle.

Quanto alle feste, la Pasqua greca (mesi di marzo-aprile) è una festa molto sentita in tutta la nazione, specialmente a Corfù, dove viene portato in processione il corpo mummificato del patrono della città, santo Spyridon. La festa di Santo Spyridon è l'11 agosto e la si festeggia con bande musicali e tanta folla che accorre a Corfù.Molto suggestive le processioni che si svolgono in tutti i villaggi nel Venerdì Santo, con le candele ad illuminare il percorso.

In estate molti gli happening interessanti: il festival della cultura e le mostre d'arte a Cefalonia, il Festival Internazionale di Letteratura e Arte a Lefkáda e il Festival Musicale a Paxos.

Un curiosità: Corfù e Cefaloniá furono invase dalle truppe italiane durante la seconda guerra mondiale nell'ottica del piano di Mussolini volto a ricostituire una sorta di Impero Romano.

 


 

Advertisement

Copyright © Grecia.cc