Grecia

 Patrasso

 


Advertisement

Scheda riassuntiva sulla Grecia

Visitare

Sistemazioni e alloggi

° Ostelli in Grecia

° Hotel in Grecia

° Campeggi in Grecia

Geografia-Economia-Clima

° Divisione Amministrativa, Regioni

° Geografia

° Economia

° Mappa della Grecia

Storia-Cultura-Tradizioni

° Storia della Grecia

° La popolazione Greca

° Lingua greca

° Letteratura Greca antica

° Arte antica Greca

° Religione dell'antica Grecia

° Chiesa Ortodossa Greca

° La bandiera Greca

° Le danze Greche

° Il sistema scolastico greco

° L'alfabeto Greco

° La cucina Greca

° Natale in Grecia

° Approfondimenti

Trasporti

° Mappa ferroviaria della Grecia

° Mappa trasporti marittimi della Grecia

° Raggiungere la Grecia

° Traghetti per la Grecia

Lavoro, casa, affari

° Lavorare in Grecia

° Comprare una casa

 

Scrivici Scrivici per osservazioni o altro

ALTRI STATI E LUOGHI

 

 Patrasso

 

  Sei qui: Grecia > Città della Grecia > Patrasso

° Patrasso

° Mappa di Patrasso

° Hotel a Patrasso

° Ostelli a Patrasso

 

 

 

 

 

 

Patrasso (o Patras) è la terza città della Grecia in ordine di importanza e di grandezza. E' conosciuta in Italia in particolare per il suo porto e per i collegamenti marittimi che la uniscono all'Italia. Patrasso si trova nel nord del Peloponneso, nella prefettura di Acaia e si volge metaforicamente verso la punta estrema dell’Italia e verso le isole ioniche.

 

Urbanisticamente la cittadina è suddivisa in due distretti, la Patrasso alta, la parte più antica della città (e più caratteristica) e la Patrasso bassa, la parte nuova. Nel 2006 la città ha ottenuto la nomina di capitale europea della cultura. Dai greci Patrasso veniva considerata la porta verso l’occidente, soprattutto per gli scambi commerciali con l’Italia e il resto d’Europa. Ai tempi dei romani la città poteva già vantare di essere conosciuta in tutto il mediterraneo orientale e cosmopolita per l'epoca.

 

Oggi Patrasso è in continua e costante crescita, lanciata verso il futuro ma molto orgogliosa delle sue antiche origini. L'Università locale è molto apprezzata soprattutto per le discipline in campo tecnologico e scientifico. E a proposito di tecnologia, come non citare il ponte Rio-Antirio, un ponte avveniristico che collega la parte orientale di Patrasso, Rio, con la città di Antirio.

 

I luogi da visitare a Patrasso sono particolarmente numerosi e tutti ricchi di storia e di cultura. Molte e belle le piazze. In particolare citiamo le piazze Psila Alonia e Georgiou I, circondate da eleganti palazzi in stile neo-classico. Da non perdere lo splendido Teatro municipale di Apollon risalente al 1872 e  disegnato dal tedesco Ziller, proprio nella Piazza Georgiou I. Questo teatro  è considerato il monumento architettonicamente più elegante di Patrasso ed è uno dei primi teatri d’opera in Europa.

I monumenti forse più conosciuti dai visitatori restano comunque l’antico Odeum e la Fortezza di Patrasso. L’antico Odeum romano, è situato nella parte alta della città, nell’acropoli di Patrasso. Fonti storiche affermano che fu costruito ancora prima del più celebre Odeum di Atene e che fu molto conosciuto nei tempi antichi per la sua imponente bellezza. Oggi è sede spettacolare del Festival Internazionale di Patrasso.

 

La Fortezza di Patrasso venne invece costruita durante la seconda metà del VI secolo, sopra le rovine di un’antica acropoli. Essa si erge a circa 800 metri dalla costa ed è circondata da una rigogliosa vegetazione. La tradizione locale narra che la fortezza custodisca il fantasma di Patrasso, conosciuto dal popolo con il nome di Patrinella

 

Da non perdere una visita alla cantina di Acaia Clauss (Achaia Clauss), considerata una della maggiori attrazioni turistiche del territorio di Patrasso con oltre 200 mila visitatori all’anno. La cantina produce il celebre vino Mavrodafni di Patrasso, ricavato da uva nera. La produzione iniziò nel XVIIIl secolo grazie al tedesco Gustav Clauss. La visita alla cantina e ai vigneti vi rilasserà e emozionerà.  Nelle vicinanze della banchina, verso il porto, troviamo la chiesa di Sant Andrea meta di pellegrinaggio di tanti religiosi ortodossi e il Faro di recente costruzione (una replica dell’originale). La Chiesa di  Nikodimos costituisce invece la più grande (accoglie 5500 persone) e la più decorata chiesa in tutti i Balcani. Per una vista panoramica su tutto il golfo di Patrasso vi invitiamo a visitare la ‘veranda’, un’area panoramica su una collina chiamata Dassylion.

 

Altri luoghi da vedere sono il Museo Archeologico di Patrasso, uno dei maggiori di tutta la Grecia e situato nella casa di Karamandani, tra le vie di Mezonos e Aratou, e il Museo Folkloristico di Patrasso, fondato nel 1977, rimane uno dei più interessanti musei di tutta la regione. Ulteriori Musei di Patrasso sono il Museo Storico Etnografico, fondato nel 1973, e il Museo del Giornalismo, un interessante testimonianza giornalistica  sin dal 1953. Da non perdere l’antico Carnevale di Patrasso, che si tiene nel periodo che va da Febbraio a Marzo, e vanta ben oltre 160 anni di vita. Il Carnevale di Patrasso è  conosciuto in tutto il mondo ed è annoverato come uno tra i maggiori eventi mondiali insieme al Carnevale di Rio de Janeiro e al Carnevale di Venezia. In questi giorni si tengono parate e cortei, caccie al tesoro, sagre, balli e tanto altro. Per maggiori informazioni www.carnivalpatras.gr

Infine per gli amanti del teatro e della musica, importante evento stagionale è il Festival Internazionale di teatro di Patrasso, che ogni estate, offre ai suoi visitatori antiche e moderne performance teatrali e concerti musicali di livello internazionale.


 

Advertisement

Copyright © Grecia.cc